Perché mi sono stancato di WordPress

Ebbene, sì! Le cose stanno effettivamente così. Perché? Quali sono le cause? Cosa intendo fare?
I miei “colleghi” blogger più affezionati già ne sono a conoscenza.
Scrivo questo brevissimo post solo per informare chi ancora non lo sa. Se siete interessati o curiosi, vi invito a cercare spiegazioni per la mia futura assenza dalla piattaforma nei miei precedenti tre articoli. Leggeteli (davvero) e capirete il perché mi sono disaffezionato al mondo dei blog, almeno per ora. Andate oltre le prime righe introduttive, che sono solo di “depistaggio”. Anche i commenti degli altri blogger sono molto interessanti e sostanzialmente ho seguito la loro opinione. Se volete risparmiare tempo, forse è sufficiente il secondo articolo.
Bye.

Continua a leggere
Pubblicato in Senza categoria | 14 commenti

TOP10: Sovrani

So che tempo fa avevo già fatto una Top10 sui condottieri, ovvero i leader militari che hanno guidato i loro uomini in battaglia. Alcuni di loro, soprattutto nelle epoche più indietro nel tempo, erano anche sovrani, i Capi di Stato del loro Paese. Così, nell’atto di pensare a questa lista che da un po’ di tempo mi passava per la mente, ho deciso di inserire solo monarchi che non siano anche stati condottieri (o che lo siano stati in maniera davvero marginale). Per chi fosse interessato, in passato ho stilato anche una lista di sovrani che sono stati gli ultimi del loro popolo.

Continua a leggere
Pubblicato in Senza categoria | 10 commenti

VIAGGI: Piacenza, Italia

Rieccomi! Come annunciato, oggi voglio parlarvi di Piacenza, che è un capoluogo di Provincia posto a un’estremità dell’antica via Emilia. Per certi aspetti, è quasi Lombardia, dato che economicamente gravita attorno all’ingombrante vicino e molti lavoratori fanno i pendolari verso Milano o altre città limitrofe. Resta comunque una città di discrete dimensioni, affacciata sul Po e con alcune attrazioni di cui vale la pena parlare.

Continua a leggere
Pubblicato in Senza categoria | 26 commenti

LIBRI: La saga di Gunnar

Bentornati! Di recente ho letto davvero poche opere epiche e, sebbene mi sia procurato un bel tomone che mi terrà occupato per diverso tempo, per rimediare nell’immediato non avevo che questa breve saga islandese.
Mi rendo anche conto che negli ultimi mesi ho scritto poche volte di questo genere, e sempre su opere del Nord Europa. Pazienza, spero che mi perdoniate questa momentanea debolezza.

Continua a leggere
Pubblicato in Senza categoria | 16 commenti

LIBRI: Sir Gawain e il Cavaliere Verde

Presto passa un anno e mai ripete le cose,
di rado l’inizio è uguale alla fine.

Buon anno!
Avete notato che per Natale su WordPress si moltiplicano i post a tema, con libri e film che trattano questa festa? Invece per Capodanno niente, viene bistrattato, c’è poco materiale. Allora mi sono detto “Perché non lo faccio io?”. Quindi ho deciso di parlarvi di questo poema epico i cui eventi clou si svolgono proprio il primo giorno dell’anno. Forse conoscete già l’opera perché venne studiata e tradotta da Tolkien, o forse per l’adattamento cinematografico (l’ennesimo) uscito quest’anno. A me piace molto e trovo la sua (relativa) fama meritata.

Appartiene alla Materia di Britannia e si ritiene sia stato composto dallo stesso autore del Perla. Risalente alla fine del XIV secolo, è quindi uno dei testi più “tardi” della Materia (se si escludono le riproposizioni contemporanee, ovviamente). Inoltre, pur avendo per ambientazione il mondo di Camelot e la Britannia di Artù, ha un contenuto e un messaggio più “universali”, non è necessario conoscere a fondo questo genere di romanzi cavallereschi.

Continua a leggere
Pubblicato in Libri | Contrassegnato , | 6 commenti

LIBRI: I “Famosi Quaranta” di Oz #2

Buone feste! Dato che oggi è Natale e molti avranno di meglio da fare che stare qui su WP a leggere i miei deliri, vi scrivo un articolo su testi di nicchia per l’ennesima volta. Rieccomi quindi a parlare del mondo di Oz, che in qualche modo è riuscito a convincermi a leggere più opere su di sé di quanto sia normale fare. L’ultima volta avevo parlato dei “Famosi Quaranta“, ovvero i 40 libri ritenuti canonici e scritti dai cosiddetti “storici reali di Oz”. In particolare, avevo trattato i 19 scritti da Ruth Plumly Thompson, che si aggiungevano ai 14 di L. Frank Baum, il creatore di Oz. Oggi voglio concludere con le opere dei successivi storici reali. In fondo, scriverò alcune precisazioni sulla canonicità dei libri.

John R. Neill
Illustratore di tutti i precedenti libri (tranne il primo), Neill (1877-1943) era una opzione che l’editore Reilly&Lee inevitabilmente doveva prendere in considerazione. A lui vennero affidati tre romanzi.

The Wonder City of Oz (1940)
Il libro è uno dei più strani della serie. Innanzitutto, perché l’autore calca la mano sugli elementi grotteschi e surreali: a differenza che in Baum, gli oggetti abitualmente parlano e si muovono, le persone e le cose sono del colore tipico del loro paese (mentre nei precedenti scrittori solo il paesaggio era di tonalità verde, blu, gialla, eccetera). Inoltre, c’è qualche inesattezza – in inglese si direbbe inconsistencies – rispetto alle opere precedenti.

Continua a leggere
Pubblicato in Senza categoria | 7 commenti

LIBRI: Fantômas

di Marcel Allain e Pierre Souvestre

Non è improbabile che alcuni di voi abbiano sentito nominare questo personaggio, nato dalla fantasia di due scrittori francesi: il giornalista Pierre Souvestre (1874-1914) e il suo segretario Marcel Allain (1885-1969). Dopo la pubblicazione del primo romanzo con protagonista il celebre criminale, nel 1911, lavorarono a ritmo serrato arrivando a scriverne altri 31 entro il 1913. Dopo la morte di Souvestre l’anno successivo, e la partecipazione di Allain al conflitto mondiale, quest’ultimo scrisse in solitaria altre 11 opere sul personaggio. A oggi, sono stati realizzati numerosi adattamenti a fumetti, per il cinema e la tv.
Ero quindi curioso di sapere come fosse veramente questo primo romanzo su una creatura letteraria della quale, in realtà, conoscevo poco.

Continua a leggere
Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , | 1 commento

LIBRI: L’orrore indescrivibile di H. P. Lovecraft

Un libro che mi ha accompagnato per buona parte di quest’anno è la raccolta completa delle opere di Lovecraft (1890-1937), celebre scrittore di Providence che è assurto ad autore cult dopo la morte.
L’edizione che ho letto è quella della Newton&Compton che, oltre a contenere tutti i romanzi e i racconti, presenta anche i testi poetici, alcuni saggi e uno stralcio dell’epistolario. Nonostante alcuni refusi e un paio di difetti nell’edizione ebook, il suo valore quanto a raccolta il più comprensiva possibile è innegabile.
Non saprei dire perché abbia deciso di leggere l’opera omnia, dato che era un autore che mi interessava, ma probabilmente non fino a questo punto. Tuttavia, è accaduto proprio ciò, anche se la lettura del voluminoso tomo è stata intervallata da numerose altre nel corso di mesi.
Capirete, quindi, la mia difficoltà a commentare in un articolo solo tutti questi racconti e romanzi, anche variegati per tematica. Non posso certo analizzarli uno per uno, ma devo dare un’idea complessiva. Ci proverò.

Continua a leggere
Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , | 2 commenti

TOP10: Disabilità ed epica

Slitto il consueto appuntamento del sabato a oggi per far coincidere questo articolo con la Giornata internazionale delle persone con disabilità. Dal momento che nel blog parlo relativamente spesso di narrativa epica, mi sono detto: perché non approfittare della ricorrenza per proporre come il tema della disabilità è stato proposto in questo genere? Ho pensato fosse un argomento abbastanza originale per rendere omaggio a chi vive in prima persona le difficoltà legate a un qualche problema fisico…
Ecco, quindi, dieci personaggi con disabilità che compaiono in opere epiche che ho letto.
Va detto che in passato la sensibilità verso certi temi era pressoché nulla, quindi non ci si può aspettare che vengano trattati come faremmo oggi. Anzi, non è raro che una qualche menomazione fosse vista come un limite alle proprie capacità o all’esercizio del comando, perché magari impediva di essere guerrieri o era ritenuta una punizione divina. Possono esserci varie casistiche. Resta però interessante come, qua e là, abbiano comunque fatto capolino personaggi con disabilità in un genere che si ritiene esalti la perfezione fisica.



1) Dhritarashtra
Nel poema epico Mahabharata, quasi certamente il più importante del subcontinente indiano, Dhritarashtra è il re della stirpe dei Kaurava. Questi ultimi sono i cattivi della storia, ma il personaggio in questione non è realmente negativo. Nato cieco, ha però la forza di centomila elefanti [sic] e può rompere il ferro a mani nude.

Continua a leggere
Pubblicato in Top10 | Contrassegnato | 4 commenti

VIAGGI: Utrecht, Paesi Bassi

A conclusione del mio breve tour che ha coinvolto ben cinque articoli, voglio parlarvi di quella che è, per me, la città più bella che ho visto nei Paesi Bassi. Celebre in passato per la sua università, la Traiectum ad Renum – poi Ultraiectum – dei romani conserva ancora oggi molte vestigia della sua lunga storia.
Anche qui, cercherò di non elencare pedissequamente le attrazioni, ma di lasciare alcuni pensieri sparsi.

Canale.
Continua a leggere
Pubblicato in Viaggi | Contrassegnato , | Lascia un commento