FILM: 4 western “crepuscolari” che meritano

Bentornati al non richiesto appuntamento con una serie di western più o meno meritevoli (per la critica, il pubblico o… me). Questa volta vi parlo di quelle storie ambientate sul finire dell’epoca della frontiera, indicativamente tra il 1890 e il 1914. Ammetto che per me questo tipo di film è particolarmente affascinante, quindi vi propongo quattro visioni, anche se in realtà il sotto-genere non è così nutrito da giustificare una selezione tanto ampia.

End-of-an-era western 01Sfida nell’Alta Sierra
Ride the High Country, 1962, Stati Uniti, regia di Sam Peckinpah
Due pistoleri stagionati – interpretati dai già anziani Randolph Scott e Joel McCrea – vengono incaricati di portare dell’oro lungo un tragitto accidentato e non privo di possibili agguati (sei minatori sono già morti nel tentativo di svolgere quell’incarico). Come fece in varie altre occasioni, anche in questo film Sam Peckinpah ci mostra un’idea piuttosto cinica e scafata della realtà. Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Film | Contrassegnato , | Lascia un commento

LIBRI: King – of the Khyber Rifles

Mundy 01di Talbot Mundy

I sentimenti e il senso di giustizia non sono la stessa cosa. Ma i sentimenti rimangono. La giustizia è un ideale.

Talbot Mundy (1879-1940), il cui vero nome era William Lancaster Gribbon, era uno scrittore britannico naturalizzato americano. Oggi è considerato uno dei precursori e dei più significativi autori della narrativa pulp. In Italia è maggiormente noto (ma in realtà non è noto, ammettiamolo) per I nove sconosciuti, libro che parla dell’omonima società segreta che sarà poi ripresa da altri autori. All’estero, però, il suo capolavoro è ritenuto King – of the Khyber Rifles (1916), che ho deciso di leggere. Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

FILM: 3 western “di frontiera” che meritano

Bentornati al non richiesto appuntamento con alcuni film western di un certo interesse, che vi propongo suddivisi in varie categorie. Sempre restando in tema di anno di ambientazione, oggi vi propongo un terzetto di pellicole ambientate tra l’indipendenza degli Stati Uniti e il periodo classico del genere (indicativamente prima del 1850). Questi frontier western non sono molto numerosi, ma contano alcuni titoli di rilievo.

Frontier western 01Il grande cielo
The Big Sky, 1952, Stati Uniti, regia di Howard Hawks
A inizio Ottocento una spedizione risale il fiume Missouri per commerciare in pellicce con i nativi, attività che allora poteva essere particolarmente redditizia (anche se poi in genere i risparmi venivano sperperati rapidamente), benché rischiosa. Era l’epoca in cui la presenza bianca era ancora nettamente minoritaria in un territorio popolato da tribù indigene. Continua a leggere

Pubblicato in Film | Contrassegnato , , | 2 commenti

VIAGGI: Santiago de Chile (Cile)

La capitale del Cile è una metropoli di 7 milioni di abitanti, suddivisa in vari “comuni” e caratterizzata da una serie di quartieri, ciascuno con una propria personalità, almeno in teoria.

Non essendo riuscito a suddividere esattamente elementi positivi e negativi, vi elenco semplicemente una serie di osservazioni.

Santiago de Chile 03

Vista panoramica.

La zona centrale, quella con tutte le principali attrazioni per turisti, si visita relativamente in poco tempo, anche a piedi. La maggior parte dei luoghi del potere, la cattedrale, gli edifici più imponenti… si trovano tra “Downtown” e il barrio Bellas Artes. Continua a leggere

Pubblicato in Viaggi | Contrassegnato , | 11 commenti

FILM: 4 western “coloniali” che meritano

Continuo la mia rassegna di western degni di interesse da parte mia o della critica, suddivisi per categorie. L’ultima volta ho parlato di quelli ambientati dopo il periodo classico, oggi mi sposto dall’altra parte e vi dico la mia su alcuni collocati temporalmente prima, quando ancora gli Stati Uniti non erano una nazione indipendente. Pur essendo film “di frontiera”, questa era ubicata molto più indietro e la commistione con il genere avventuroso è fortissima.

Colonial western 02Passaggio a Nord-Ovest
Northwest Passage, 1940, Stati Uniti, regia di King Vidor
Spencer Tracy, Robert Young e Walter Brennan sono i protagonisti di questa marcia in territori allora sconosciuti o appena battuti. In un reciproco scambio di fortini e villaggi distrutti, i ranger e i nativi si danno ad una caccia all’uomo nelle foreste del Nord-America. Continua a leggere

Pubblicato in Film | Contrassegnato , , , | 3 commenti

LIBRI: Eneide + Georgiche

Vari studenti hanno dovuto affrontare a scuola quei mattoni che sono le opere di Publio Virgilio Marone (70 a.C.-19 a.C.), che davvero è stato per molti un mar-… no, va be’, è una battuta squallida. Fatto sta che, come tanti altri argomenti che sui banchi risultano odiosi e inutili, anche i libri di questo autore latino, se presi per sfizio personale e senza obblighi, possono risultare se non piacevoli almeno accettabili. Vi parlo di due suoi poemi.

Virgilio 01Eneide (Æneis, 29 a.C.-19 a.C. circa)
Si tratta del poema epico probabilmente più celebre della latinità. Già all’epoca in cui uscì venne accusato di essere un plagio delle opere di Omero. Devo ammettere che questo lo penso anch’io. Magari parlare proprio di plagio è esagerato, ma sicuramente si tratta di un omaggio con fortissime ispirazioni tratte dall’autore greco. La prima parte, che descrive i viaggi degli esuli troiani guidati da Enea, ricorda l’Odissea; la seconda, con le battaglie contro i popoli della penisola, è affine all’Iliade. Continua a leggere

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , | 27 commenti

FILM: 4 western “contemporanei” che meritano #2

Ho parlato in precedenza di alcuni contemporary western, per chi volesse sapere cosa sono e perché ve li propino. Oggi vi porgo una seconda tranche di quattro film, promettendo di non tediarvi più con questi (bensì con altri).

Contemporary western 06Gli spostati
The Misfits, 1961, Stati Uniti, regia di John Huston
Mi sento quasi di poter affermare che questo è uno dei film più famosi rientranti nel sotto-genere di cui sto parlando. Se non altro per il regista e il cast: Clark Gable, Marilyn Monroe (entrambi al loro ultimo film, avevano già seri problemi di dipendenza), Montgomery Clift, Thelma Ritter e Eli Wallach incarnano una serie di personaggi la cui relazione sentimentale varia da vedovo a single a divorziato. Ci sono tutti gli ingredienti per dare vita a delle storie d’amore – o anche solo di attrazione – con svariate gelosie di contorno. Continua a leggere

Pubblicato in Film | Contrassegnato , , | 5 commenti