DELIRI GENERICI: Videogiochi old

Bud-Spencer-Terence-Hill-–-Slaps-And-BeansPer chi non lo sapesse, da ormai un annetto è in commercio Bud Spencer & Terence Hill: Slaps and Beans, il primo videogioco ufficiale della celebre coppia di attori. Dato che sono un fan sfegatato dei loro film, non ho potuto fare a meno di apprezzare questo omaggio, sia per le citazioni alle varie pellicole, sia perché si tratta di un gioco semplice e scanzonato, di quelli che piacciono a me. Preciso fin da ora che non ho mai amato esageratamente i videogiochi e sono ormai tantissimi anni che non acquisto una console. Quei pochi a cui mi sono dedicato, inoltre, erano quasi sempre semplici e di puro svago: ho sempre pensato che, se devo sforzare le meningi, lo faccio per qualcosa di serio, non per un gioco che è per me relax. Non posso quindi non consigliare Slaps and Beans a chi ama prodotti quali Lo chiamavano Trinità o Altrimenti ci arrabbiamo, se non altro per rivivere i mitici ceffoni sonori o le battute sulla dune buggy.

Lo stile volutamente old della grafica mi ha riportato alla mente una serie di giochi che a suo tempo mi hanno appassionato, per un motivo o per l’altro, e ho quindi deciso di tediarvi con qualche accenno. Va detto che nella quasi totalità dei casi mi sono dedicato a questi prodotti tramite emulatore, quando ormai questi erano già vecchi: stavo inconsapevolmente facendo del retro-gaming.

Videogiochi 02L’unica eccezione di cui parlo qui è Super Ghouls ‘n’ Ghosts, che giocai su console originale, benché con un certo ritardo. Chissà se qualcuno di voi lo conosce… Sostanzialmente c’era un cavaliere che superava una serie di ostacoli con acrobazie varie. La maledizione del gioco era che non si poteva salvare a fine livello (almeno credo), cosa che rendeva impossibile portarlo a termine. L’aspetto più carino – anche se fonte di rabbia notevole per chi giocava – erano le trasformazioni che poteva subire il personaggio se lo colpiva una magia: neonato, foca, ape o donzella, a seconda dell’armatura che indossava (se ricordo bene). Negli anni 2000 ne è stato fatto un remake ed è stato proposto in versione migliorata.

Videogiochi 01Tra i titoli intramontabili per gli amanti dei videogiochi vintage, devo segnalare certamente Cadillacs and Dinosaurs (1993), che pure non è mai stato tra i miei prediletti, ma è comunque riuscito ad intrattenermi più di una volta. L’elemento più bello è la totale mancanza di senso: gente forzuta che va a far fuori cattivoni e dinosauri ricreati geneticamente in un futuro post-apocalittico, e spesso e volentieri lo fa a bordo di Cadillac. A suo tempo fu un prodotto sufficientemente famoso da avere una serie tv dedicata.

Videogiochi 03La mia serie preferita era The King of Fighters, prodotta dal 1994 e che ogni tanto sforna ancora qualche titolo, benché per me a livello di storia e personaggi sia andato in cacca dall’edizione 2003. Meno famosa del decisamente più celebre Street Fighter, era per me molto interessante per trama e character design. La mia edizione preferita era (è?) quella del 2001, in cui erano presenti anche i miei personaggi preferiti, K9999, Angel e Kula. Ovviamente per chi non conosce la serie tutti questi nomi non significano assolutamente niente. Naturalmente è un picchiaduro.

Videogiochi 06Ho citato prima Street Fighter. Ebbene, alcuni dei suoi personaggi si ritrovano in Marvel vs. Capcom: Clash of Super Heroes (1998). In sostanza, i volti più noti dei due celebri marchi – uno fumettistico e l’altro videoludico – si scontrano dando vita ad un improbabile crossover. Il nemico finale era Onslaught e ricordo che riuscivo a sconfiggerlo solo servendomi di War Machine e Mega Man…
Si tratta del quinto episodio di una relativamente fortunata saga, il cui ultimo capitolo risale al 2017.

Videogiochi 04Per tornare ai giochi a scorrimento, come non riportarvi alla memoria Metal Slug, quel bellissimo giochino in cui dei soldati sparavano a tutto spiano contro simil-nazisti, indigeni vari, zombie, alieni, eccetera? Sinceramente non ricordo quale fosse il mio capitolo preferito della saga, ma ho ben fisse nella memoria le scene di caos totale che si generavano quando ai due personaggi (il mio e quello del mio amico), si aggiungevano nemici a profusione, mezzi di trasporto, mostri e chi più ne ha più ne metta. A noi bastava premere un tasto per far tornare il personaggio morto, ma non riesco a credere che qualcuno abbia completato questi giochi inserendo davvero monete su monete…
(Qualcuno si ricorda che bello quando si finiva trasformati temporaneamente in zombie e premendo il tasto per sganciare una bomba si sparava invece un enorme fiotto di vomito marcescente che abbatteva file di elicotteri?).

Videogiochi 05Infine, vi cito qui una perla che credo sia meno famosa delle precedenti: Waku Waku 7 (1996). Parodia dei tradizionali picchiaduro – in particolare il già citato Street Fighter – e di Dragon Ball, vede sette personaggi assurdi sfidarsi per riunire sette sfere che permettono di esaudire un desiderio. Il migliore di tutti è il mid-boss Bonus-kun, un sacco da allenamento che richiama Ryu per le mosse che esegue. Più nonsense di così…
Anche il boss finale, Fernandez, è decisamente ridicolo, mentre la grafica sgargiante e quasi pacchiana aumenta il senso di ilarità.

Spero che vi siate divertiti con questa rassegna, in particolare se è servita a riportarvi alla memoria momenti allegri del passato in cui bastavano una grafica sgranata e un amico accanto per passare ore spensierate.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Deliri generici e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a DELIRI GENERICI: Videogiochi old

  1. Vincenzo ha detto:

    È una vita che non gioco con un videogame, ma per questo potrei fare un’eccezione, da amante, come te, della mitica coppia!

    Piace a 1 persona

  2. Lucy the Wombat ha detto:

    Non ho mai giocato a nessuno di questi, però ho fantasticato lo stesso, vorrei poterli provare 😁

    Piace a 1 persona

  3. inchiostronoir ha detto:

    Ciao!
    Ti consiglio i vecchi giochi Taito (tra i quali il mitico Space Invaders)!
    Anche a me i giochi “oldies” piacciono! Ti consiglio di cercare “Deadcatcher”: un metroid-like ancora in progetto, ma c’è anche la pagina FB.
    Grazie per il following!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.