TOP10 FILM: Trash è “bello” – Il film africano

Prosegue la mia rassegna di film trash, che questa volta ci porta in Africa.

Top 10 trash - B14 01B14? – Parte 1 e 2 (Ghana, 2012, regia di Ninja)

Gang rivali sono in lotta tra loro per il mercato della cocaina, che sta devastando la società. Presentato così, sembra quasi un film di qualità. Peccato che abbia una manciata di attori a reggere tutta la baracca, che l’ambientazione sia un’area rurale che poco rimanda agli scontri tra signori della droga e che il tutto sia condito con dei superpoteri nonsense. Il personaggio più caratteristico, infatti, spara laser dagli occhi e catene dalle mani, si teletrasporta e ha una forza sovrumana (e ricorda molto Matrix).

La recitazione è quello che è, ma l’elemento più straziante è la lentezza: un tizio prepara la droga per venderla (e sono due minuti buoni in cui assistiamo a tale lavoro), dei giovani giocano a calcio (e sono altri due minuti in cui si è costretti ad assistere ad una partita che dire amatoriale è dire poco), delle auto escono dal giardino (e sono altri due minuti). Perché ogni volta costringere lo spettatore a sorbirsi banalità del genere? Mistero.

Top 10 trash - B14 02

Divertentissime le scene delle persone che assumono cocaina per essere più forti al lavoro e che dopo esserne diventate assuefatte impazziscono e sembrano dei malati da manicomio. Momenti di puro nonsense, come quando un tale fa una capriola senza nessun motivo nel mezzo di uno scontro. Immancabili, ovviamente, neri su neri che gesticolano peggio degli italiani, quando parlano, e talvolta lo fanno pure mentre non stanno facendo altro, senza apparente ragione.

L’ambientazione fa a sua volta ridere: le dimore dei signori della droga sono case qualsiasi di periferia, senza alcun sistema di sicurezza, con lucchetti ai cancelli mai serrati (sul serio, lo inquadrano ma è sempre inutilizzato!) e ci vengono mostrate un paio di stanze in tutto, molto spoglie.

Top 10 trash - B14 03Un orribile strazio di due ore e mezza, con una quantità abnorme di dialoghi che sovrastano i minuti dedicati all’azione, resa con spruzzi di sangue stile videogioco primi anni 2000 e fori di proiettili di uguale forma e dimensione ovunque si schiantino le pallottole. Uso e abuso del ralenti. Non mancano i messaggi morali rivolti al pubblico giovane: state lontani dalle droghe! Lo dice anche la scritta in sovrimpressione nel frettoloso finale. Il tutto è un’esaltazione di Dio, patria e famiglia, i capisaldi del retto vivere.

Il cinema africano offre una marea di prodotti di pessima qualità, ma questo è comunque rimarchevole. Scordatevi le opere poetiche e socialmente impegnate da premio un certain regard.

Per chi volesse farsi due risate senza compiere l’atto masochista di vedere l’opera completa, qui c’è il trailer (attenzione, che spoilera tutto il film).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Film, Top10 e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a TOP10 FILM: Trash è “bello” – Il film africano

  1. illettorecurioso ha detto:

    Ahaha deve essere esilarante da guardare! Adesso mi guardo il trailer😂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.