LIBRI: Un’epica nell’Antico Egitto?

Come detto in altre occasioni, il poema epico è una forma letteraria che ha trovato il suo massimo splendore presso le culture indo-europee. Nondimeno, è possibile trovare opere rientranti in questo genere prodotte in altri contesti. Da appassionato di Antico Egitto, non potevo farmi mancare quanto di meglio è stato scritto in questo Paese. Si tratta di opere letterarie tra le più note della cultura egizia, che propongo a chi fosse eventualmente interessato, trovandosi anche in italiano.

Egitto epicaPoema di Pentaur
Questo, che è forse l’unico vero poema epico propriamente detto dell’Antico Egitto, è un breve componimento che riporta i fatti avvenuti durante la battaglia di Qadesh, combattuta contro gli ittiti. Ho scritto “fatti”, ma è fuorviante, dal momento che si tratta in realtà di un’opera fortemente encomiastica nei confronti del faraone Ramses II. La verità viene stiracchiata – per non dire proprio alterata – per darne un’immagine trionfale e vittoriosa, rendendo quella che fu una specie di sconfitta (pareggio, ad essere generosi) un trionfo inusitato. Pentaur è il nome dello scriba che compose il poema, trascritto su svariati templi. Per dare un’idea di quanto sia tronfiamente ingigantito il ruolo del faraone, ecco un paio di versi: “Un migliaio di uomini è incapace di restare saldo davanti a lui; centinaia di migliaia sono sconfitti al solo guardarlo”.

Egitto epicaLe avventure di Sinuhe
Composto in versi (pare: non è facile capirlo dalle scritture in geroglifici), è un poema narrativo che riporta le vicende di Sinuhe, un ufficiale che, di ritorno dalla Libia, ha notizia di un’imminente guerra civile che sta per scoppiare in Egitto alla morte del faraone. Nel timore di finire coinvolto e accusato di tradimento (il perché non è chiaro: aveva la coscienza sporca? O non si fidava della giustizia dell’eventuale vincitore?), fugge in Siria. Qui si mette al servizio di un signore locale e combatte vari nemici, senza mai perdere del tutto la speranza di poter tornare in patria. L’opera è ricca di simbolismi ed è stata paragonata a vicende bibliche (Giuseppe, Giona, Davide) e a testi di Shakespeare, in particolare l’Amleto. Certamente è uno dei punti più alti della letteratura del Medio Regno. Ad essa è vagamente ispirato il film epico Sinuhe l’egiziano.

Egitto epica 02Il racconto del naufrago
Probabilmente il meno assimilabile ad un poema epico tra i testi qui riportati è però molto utile per immergersi nella cultura egizia e narrativamente interessante. Un marinaio fa naufragio su un’isola che non conosce e qui incontra un serpente-divinità dai misteriosi poteri, che gli riferisce di essere il signore di Punt, luogo di immense ricchezze. La vicenda è considerata da alcuni critici come il primo fantasy della Storia – e non è un’interpretazione del tutto errata. Quanto accade al marinaio può essere inteso come un viaggio di formazione o come un viaggio spirituale. Non è impossibile che dietro la facciata di avventura folkloristica si nascondessero questi significati più profondi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...