FILM: La forma della voce

映画 聲の形, 2016, Giappone, regia di Naoko Yamada

Forma della voce 01Un film d’animazione presentato come capolavoro sulla scia di Your Name, distribuito sempre dalla Nexo Digital. Tratto da un manga in sette volumi, narra di un bambino che compie atti di bullismo su una nuova compagna di classe, che è sorda, spingendola fino a dover cambiare scuola; anni dopo – quando frequenta il liceo ed è un individuo particolarmente isolato e ostracizzato, che si richiude in se stesso – il giovane incontra nuovamente quella vecchia compagna di classe.

A fare da contorno alle sue vicende ci sono una serie di comprimari più o meno incisivi e riusciti che contribuiscono a creare il microcosmo che è la vita quotidiana del protagonista. Grazie ad essi, e ai due personaggi principali, temi profondi quali l’amicizia, la sincerità, il coraggio, i legami familiari… verranno affrontati in maniera particolarmente riuscita. La storia è realistica, senza elementi surreali di alcun tipo, e proprio grazie a ciò arriva dritta al cuore dello spettatore; solo una scena concede qualcosa all’inverosimiglianza a favore di esigenze narrative.

Si tratta della tipica trama che si presenta come strappalacrime, da preparare il fazzolettino. In realtà, lo è meno di quanto avrebbe potuto, ma personalmente sono stato spinto con la mente a ricordare il film più volte nei giorni successivi alla visione, e questo è indice di una certa capacità a spingere a riflettere lo spettatore. La durata della pellicola, considerevole (130 minuti), si avverte: non tanto per una sua particolare lentezza, quanto per il succedersi di numerosi eventi, che viene mostrato realisticamente a poco a poco.

Forma della voce 02

Essendo la storia priva di elementi spettacolari, la grafica non fa sfoggio di particolari effetti speciali che rendano memorabile esteticamente la visione, tuttavia la qualità dei disegni è buona e i personaggi sono tratteggiati in modo semplice, ma efficace.

In conclusione, si tratta di un film che consiglio caldamente e che ritengo si debba essere particolarmente freddi per non apprezzare almeno un po’. Anche chi non ama l’animazione giapponese avrà la possibilità di goderselo grazie al suo realismo. Nelle sale è uscito per soli due giorni, il 24 e il 25 ottobre, ma se riuscirete a recuperarlo non si tratterà di tempo speso male.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Film e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.