VIAGGI: Vilnius (Vilnius), Lituania

Vilnius è la capitale della Lituania ed è ammantata di passata grandezza da Granducato e Commonwealth Polacco-Lituano, tracce di occupazione straniera e voglia di accrescere i propri fasti.

SAM_7749

Quella che è una delle piazze principali della città, al termine della celebre Pilies gatve

Elementi positivi
+ Per essere una capitale relativamente poco popolosa di un Paese piuttosto piccolo, ha una certa monumentalità: il suo stile barocco è rinomato e onnipresente; il centro storico è patrimonio UNESCO
+ Per chi ama questo genere di cose, gli edifici religiosi sono numerosissimi; ma davvero, eh; chiese cattoliche a profusione, numerose ortodosse, alcune sinagoghe, una manciata di chiese protestanti e una spruzzata di kenesse caraite
+ Il costo della vita è (per ora) ancora piuttosto inferiore a quello italiano, benché il Paese stia rapidamente accrescendo il proprio benessere: con 25€ si possono anche ottenere cinque portate in un ristorante del centro (bevande e coperto inclusi)
+ Punteggiano la città varie statue e altre curiosità artistiche: sono possibili veri e propri percorsi alla ricerca di questi hot spot, spesso semi-nascosti o in zone fuori dalle vie più frequentate (ad esempio un celebre monumento a Frank Zappa in un parcheggio defilato)
+ La cucina: non saprei come definirla, se positiva o meno, ma senza dubbio è molto pesante e calorica, ma anche particolare; colpiscono i colori, come nella rosa shocking šaltibarščiai (zuppa di barbabietole); e pure gli abbinamenti che puntano al contrasto: zuppa fredda con patate calde, oppure piatti con bietola, pera, insalata e crostini di pane; da provare i cepelinai (letteralmente, zeppelin), patate ripiene di carne e formaggio

SAM_7657

Due delle chiese più belle: Sant’Anna e San Bernardino

Elementi negativi
– Alcune zone, soprattutto a metà tra centro e periferia, presentano un po’ di degrado, in particolare edifici fatiscenti; questi caratterizzano anche alcune zone della città vecchia, dove a strutture monumentali e perfettamente tenute, si affiancano casermoni scrostati e graffitati; colpisce, però, trovare ad uno stesso incrocio moderne strutture in vetro e acciaio, edifici in pietra ben tenuti, casette di legno e luoghi abbandonati
– Il clima è un po’ di cacca, diciamocelo

Nei dintorni
> La rete di treni e autobus è economica, efficiente e con viaggi frequenti; per chi volesse approfittarne, un salto a Trakai è in genere una tappa fissa; si tratta di un paesino rinomato per il suo castello e per il retaggio culturale caraita
> Kernavė, capitale medievale, è patrimonio UNESCO; in realtà consta solo di una serie di mound che danno sul fiume, mentre i reperti archeologici sono esposti al museo lì accanto (pochi, a dire il vero); può deludere un po’, ma quanto a importanza è una visita imprescindibile
> Se avete molto tempo libero, si può fare un salto a Ignalina, luogo di vacanza balneare (lacustre), che è anche porta d’accesso al Parco Nazionale dell’Aukštaitija

SAM_7810

Castello di Trakai

Momenti memorabili del viaggio
* In realtà non sono successe cose particolari, a parte non vedere la notte per una settimana (come in Estonia) e andare di tanto in tanto con la mente all’Irlanda a causa di castelli, mound e patate
* A Kernavė c’è stata qualche difficoltà a capire dove prendere l’autobus per il ritorno, dato che ferma in un punto senza alcuna indicazione di fermata, mentre la “stazione” (una cappella in pietra rossa con gli orari scritti in pennarello sbiadito) a quanto pare è lì solo come retaggio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Viaggi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...