VIAGGI: Helsinki, Finlandia

Capitale di un Paese spesso raffigurato come un bengodi di ricchezze e servizi sociali, mi è parsa un po’ una Milano del nord.

Helsinki 02

Cattedrale evangelica luterana. Maestosa fuori, spoglissima dentro, come tipico delle chiese protestanti

Elementi positivi
+ Pulita, ordinata, verde, curata. Insomma, tutto ciò che ci si può aspettare dai paradisi nordici del welfare
+ Una cucina caratterizzata da carni di animali inusuali per chi vive in Italia, come renna o alce
+ Relativamente facile da girare a piedi, pur essendo abbastanza estesa
+ Non troppe cose interessanti da vedere: merita più come città in sé che per le sue attrazioni vere e proprie: il bello è camminare e perdersi nelle vie, viverla come città, passare da un palazzo moderno ad una chiesa, a un negozio, ad un giardino…

Elementi negativi
– I musei non sono eccezionali e, soprattutto, ritengo costino troppo per quello che hanno da offrire; alcuni (o alcune sezioni) sono però gratuite: penso sia sufficiente accontentarsi di questi
– I prezzi, in generale, non sono i più tourist-friendly d’Europa

SAM_3854 Katajanokka - Cattedrale Uspenskin

Cattedrale ortodossa Uspenski sull’isoletta di Katajanokka

Nei dintorni
> Il mio consiglio è di andare in Finlandia per vedere altro al di fuori della capitale; mi sento di dire che se qualcuno si reca là solo per Helsinki ha un po’ buttato via le ferie

Momenti memorabili del viaggio
* Recarsi al mercato lungomare e sentirsi dire “Attenti agli uccelli”, perché in effetti è pieno di gabbiani che planano sulla gente per sottrarre il cibo al volo
* Continuare a pensare che, per i suoi palazzi moderni e il suo discreto traffico, ricorda Milano con meno storia ma più pulizia
* Galvanizzarsi per non si sa bene quale motivo alla vista delle navi rompighiaccio ancorate in attesa del prossimo inverno

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Viaggi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a VIAGGI: Helsinki, Finlandia

  1. Vincenzo ha detto:

    Se penso ad Helsinki mi vengono subito in mente i banchi pieni di fragole al mercato… fragole ovunque… e poi sono gustosissime, molto più delle nostre

    Mi piace

  2. Lorenzo Moro ha detto:

    Sono d’accordo con “merita più come città in sé che per le sue attrazioni vere e proprie”. Però sei stato alla Rock Church? Quella è una cosina che merita …E aggiungerei anche tutto ciò che ha fatto Alvar Aalto (ma questo lo dico da fan) 🙂

    Piace a 1 persona

    • Aussie Mazz ha detto:

      Sì, la Rock Church è effettivamente originale e carina, ma non salva tutto il resto. 🙂 Ripeto, è una bella città, ma non una città turistica, a mio avviso. Per Aalto e l’architettura moderna non ho la tua stessa passione, ma senza dubbio contribuisce a rendere accattivante la città.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.