VIAGGI: Napoli e costiera amalfitana, Italia

Torno a parlare dell’Italia, che spesso trascuro per le mete estere. Questa volta riporto alcune facezie su un mio viaggetto in Campania.

Elementi positivi
+ E’ una zona ricca di attrazioni diverse tra loro e tutte valide dal punto di vista storico e naturalistico: in pochi giorni si riescono a vedere solo alcuni dei luoghi di interesse, ma certamente non se ne esce a bocca asciutta
+ La reggia di Caserta, spesso paragonata ad una piccola Versailles e celebre per alcune scene di Star Wars, è un capolavoro di architettura e decorazione di interni; anche il giardino è perfetto per una passeggiata nel verde
+ Indispensabile la tappa a Pompei, il museo all’aperto più celebre del mondo, vero spaccato della vita ai tempi dell’impero romano
+ Il famoso e venerato Vesuvio: ecco, approfittatene per farci un salto
+ Il turistico ma rilassante panorama di Capri; forse perché ci siamo andati “fuori stagione”, ma non abbiamo incontrato una gran ressa di turisti e siamo riusciti a vedere tutto senza bolge di persone attorno

Elementi negativi
– Avete presente che si parla spesso di degrado e rifiuti e povertà? Bè, ecco… in certe zone si notano eccome
– Vacanza molto bella e ben organizzata, tranne che per quanto riguardava Napoli; sarà forse che la città non l’abbiamo vista benissimo, ma non mi ha particolarmente colpito in maniera positiva, soprattutto se confrontata con le altre tappe

Nei dintorni
> Non cito “i dintorni”, perché è stato già un viaggio con più tappe: Napoli e Vesuvio, Caserta, Pompei, Capri… Direi che ce n’è abbastanza per soddisfare la voglia di vedere cose, ma se ne volete altre non avete che da scegliere

Momenti memorabili del viaggio
* Pregustare già le pizze della Campania, iper-decantate dai nativi, e mangiare qualcosa di osceno a Capri: succede anche questo (poi però ci siamo rifatti in altri ristoranti)
* Vedere un amico che si mette a trattare sul prezzo al ristorante non si sa bene perché e vederlo ricevere l’appellativo di “napoletano doc” dagli abitanti del posto
* Perdersi per un attimo tra le vie di Napoli e trovarsi in una stradina che concentrava tutti gli stereotipi dei servizi giornalistici sul degrado urbano della città partenopea
* Fare un bagno fuori stagione nelle acque della costiera amalfitana: non eravamo lì per una vacanza al mare, ma il costume da bagno ce l’avevamo lo stesso!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Viaggi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...