VIAGGI: Toronto, Canada

Toronto, capitale della provincia dell’Ontario, è stata la prima metropoli extra-europea che ho visitato nella mia vita.
Per essere uno che non ama le grandi città, l’ho trovata molto vivibile, ben gestita, pulita e curata. Probabilmente tutto questo mio entusiasmo sarebbe venuto meno se fossi stato lì in inverno, quando le temperature da orsi polari umani mi avrebbero fatto barricare in hotel per tutto il tempo.

Toronto 01

Luci della città.

La cosa che mi ha colpito di più sono state le strade larghissime, cosa che non ho più visto – azzarderei – neppure negli Stati Uniti. Si vede che avevano tanto spazio per pianificare dal nulla e che l’hanno usato senza ritegno. Ci si rende conto che le strade e i marciapiedi sono meno congestionati in una metropoli canadese che in un paese europeo di medie dimensioni.

In generale, comunque, in America tutto è effettivamente più grande. A cominciare dalle porzioni di cibo nei ristoranti, veramente generose e a prezzi onesti. A tal proposito, curiosamente l’equivalente dell’IVA si applica solo alla cassa e non è inclusa nei prezzi esposti, quindi è difficile fare dei calcoli esatti sulle cifre che si spenderanno. Oltre alle cavolo di mance…
Per la colazione, invece, viene in aiuto Tim Horton’s, principale catena canadese di fast food dolciario, dal quale si esce con bicchieroni di caffè a svariate migliaia di gradi.

Toronto 02

Se vuoi essere fico, imita la nobiltà europea. Casa Loma (nella foto) e Spadina Museum lo hanno fatto.

Ma al di là del cibo, non mancano attrazioni interessanti.
Innanzitutto preciso che in generale gli edifici del potere sono neoclassici mentre le chiese neogotiche, e già su questo io e il Canada andiamo d’accordo.
E poi c’è quella strana sensazione di sorpresa, divertimento e respect provata quando si vedono nelle chiese raffigurazioni di Madonne con foglie d’acero o missionari tra gli indiani. Sono quei dettagli che immergono in un Nuovo Mondo, realmente.
Altri sono il giornale gratis in albergo davanti alla porta della camera, tutti i giorni, e le Bibbie nel cassetto del comodino.

Il museo principale della città non è niente male e mi sono tolto lo sfizio di visitarlo, facendomi pure una foto con lo scheletro di triceratopo.
Non voglio dire che la principale città del Paese abbia da offrire quanto le metropoli storiche italiane o europee, ma per chi ha voglia di conoscere luoghi nuovi e diversi – diversi anche se parte dello stesso Occidente con cui vengono accorpati Europa, Nordamerica e Oceania – ha le sue opportunità. Per chi, inoltre, non è mai stato in una “vera” metropoli, passeggiare tra i grattacieli è un’esperienza emozionante.

Toronto 03

La CN Tower, la struttura autoportante più alta del monto per 32 anni, superata dal Burj Khalifa nel 2007.

Il Canada è anche dotato di umorismo. Frequenti sono i souvenir spassosi che illustrano quanto il Canada sia meglio di ‘Murica.

Un canadese è un americano non armato con l’assistenza sanitaria.

Questa voce è stata pubblicata in Viaggi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a VIAGGI: Toronto, Canada

  1. Pingback: Québec (Canada) | Delirium Corner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.